Home News

PostHeaderIcon Ultime

PostHeaderIcon Corso di Fotografia a tema sulla marineria Sangiorgese (reportage e ritratto)

Dal 31 ottobre al 5 dicembre. Fa parte del programma dell'Anno Accademico UNIFORPE 2013-14.

 

Si tratta di un corso a progetto. La parte teorica, comprensiva anche dello studio di alcuni grandi autori della Storia della Fotografia, sarà messa in pratica nel corso di due uscite collettive ed eventuali uscite individuali. La trattazione del tema dovrà sfociare in una documentazione fotografica sulla realtà locale legata al mare, esaminandone diversi aspetti: i luoghi, le persone e le attività. Il corso è aperto a tutti, non è importante il tipo di attrezzatura, e neanche il livello di preparazione, l'importante è sapere cosa mettere, e come, nelle inquadrature. Una selezione delle immagini prodotte sarà raccolta in un audiovisivo.

I corsi sono aperti anche agli studenti degli Istituti Superiori per il conseguimento dei crediti formativi.

Il costo è di soli 40 euro. Informazioni e iscrizioni presso la Società Operaia di Porto San Giorgio (via Gentili,18): 0734 673307.

locandina

 

PostHeaderIcon Workshop sul Paesaggio

18 ottobre a Civitanova Alta (ex Liceo Classico) nell'ambito di CartaCanta,
dalle 10 alle 19 workshop sul paesaggio.
La partecipazione è gratuita.

locandina

 

PostHeaderIcon “INCONTRI” I ritratti di Claudio Marcozzi in mostra alla Fototeca Comunale di Potenza Picena

Con il patrocinio del Comune di Potenza Picena e della FIAF Federazione Italiana Associazioni Fotografiche.

FOTOTECA COMUNALE “BRUNO GRANDINETTI”

Via Vittorio Emanuele, 12
62018 POTENZA PICENA
dal 15 al 30 dicembre 2012
Inaugurazione 15 dicembre alle ore 17,00

Orario: dalle 17,00 alle 20,00 da mercoledì a domenica. Lunedì e martedì chiuso.

Presentazione

Nel ritratto fotografico sono diversi i fattori che entrano in gioco, sia dalla parte del soggetto che dalla parte del fotografo: quello che la persona è convinta di essere e quello che vorrebbe comparire, cioè le finzioni e gli atteggiamenti che assume per trasmettere una buona immagine di sé (o meglio, quella che pensa possa essere una buona immagine di sé); quello che il fotografo vede o immagina di vedere in quel momento e tutte le conoscenze tecniche e psicologiche che mette in campo per fare la fotografia. Il risultato nasce dalla mistura di questi ingredienti. Il primo ostacolo da superare è l'impaccio di molti quando si vedono inquadrati da un obiettivo, il panico, a volte, di sentirsi come spogliati, che si possa vedere qualcosa che non si vorrebbe far vedere, e questo non dà mai esiti positivi. Dalle delusioni può nascere la convinzione di non essere fotogenici, cosa che in sé non vuol dire niente, ma è indice di una preoccupante mancanza di autoconsiderazione. Una risposta ha provato a darla il fotografo Jeanloup Sieff, “Sono fotogeniche le persone abitate, quelle vuote non lo sono”, affermazione abbastanza terribile se non la si prende per il verso giusto, ma “si diventa fotogenici quando si ha voglia di dare”, aggiunge il coreografo Maurice Bejart, quindi tutto dipende dalla disposizione verso gli altri. Chi vuole essere qualcosa che non è verrà male (Le persone non sono ridicole se non quando vogliono parere o essere ciò che non sono, Giacomo Leopardi), chi invece si offre con semplicità e spontaneità avrà più successo.

Non è un caso se solo una decina delle immagini di questa mostra sono prese con la collaborazione diretta dei soggetti, quasi tutte sono scattate a loro insaputa, proprio per non alterare il loro stato d'animo e la loro naturalezza. Lo scatto avviene quando dai volti traspare l'essenza del loro essere, quel qualcosa che ci possa parlare di quello che sono, quello che fanno e quello che pensano. Non è il ritratto professionale di studio che tende ad abbellire il soggetto con lo scopo celato di fidelizzare un cliente, ma una interpretazione d'autore che vuole concentrare una vita in uno scatto.

(M.H.)

 

Personaggi ritratti: Francesco Tullio Altan, Renzo Arbore, Arman, Simona Atzori, Loredana Bertè, Stefano Bollani, Arturo Brachetti, Franco Cardini, Giancarlo Caselli, Brunello Cucinelli, Maria Grazia Cucinotta, Lucio Dalla, Philippe Daverio, Luigi Di Ruscio, Gillo Dorfles, Piero Fassino, Giovanni Paolo II, Francesco Guccini, Tonino Guerra, Eva Herzigova, Maurizio Landini, Philippe Leroy, Massimo Lopez, Mario Luzi, Manitas de Plata, Neri Marcorè, Gabriele Mazzotta, Gianna Nannini, Giorgio Napolitano, Michael Nyman, Moni Ovadia, Tullio Pericoli, Nicola Piovani, Paola Saluzzi, Roberto Saviano, Beppe Severgnini, Carlo Sgorlon, Nichi Vendola, Carlo Verdone, Sergio Zavoli.

Sezione dedicata ai fotografi: Letizia Battaglia, Henri Cartier-Bresson, Elliott Erwitt, Alberto Garcia Alix, Mario Giacomelli, Graciela Iturbide, Mimmo e Francesco Jodice, Josef Koudelka, Guy Le Querrec, Don McCullin, Steve McCurry, Martin Parr, Paolo Pellegrin, Raghu Rai, Willy Ronis, Malick Sidibè.

Locandina

 

PostHeaderIcon Exhibition “LIGHT LANDSCAPE – SEASONS” in the program of the VI International Photo Biennale “I am in the world, the world in me”

October 2012
Art Gallery of Uzbekistan
TASHKENT – UZBEKISTAN
view

 

PostHeaderIcon Arles, Festival Voies Off, dal 4 al 9 luglio 2011.

Mostre, proiezioni, incontri professionali, workshop, letture di portfolio.
Mercoledì 6 e giovedì 7 sarò tra i lettori di portfolio per trovare autori da pubblicare. Dalle 15 alle 18, Cour de l'Archeveché.
http://www.voies-off.com/index.php/fr/lectures-de-portfolios-2011

 
Altri articoli...